Unhappily ever after, i personaggi Disney infelici nella realtà

Unhappily ever after, i personaggi Disney infelici nella realtà

Mentre sono tutti impegnati a gustarsi le immagini dei personaggi Disney alla prese con le scene più hot di 50 sfumature di grigio, film che ha già fatto ampiamente rimpiangere i cinepanettoni, io ho scovato il progetto di un artista newyorkese su Cenerentola e compagnia bella, complice la febbre che raddoppia magicamente il tempo di navigazione su internet.

Sul suo Tumblr, Jeff Hong – artista che si occupa di animazione e che ha lavorato nei film “Hercules”, “Mulan”, “Tarzan” e “Le follie dell’imperatore” – ha immaginato come potesse essere la vita dei personaggi se quel “E vissero felici e contenti” non si fosse realmente avverato. Come se la sarebbero cavata nella vita reale? 

E così ti ritrovi a fissare Bella, che decide di ricorrere alla chirurgia plastica; Cenerentola, sedotta e abbandonata dal principe azzurro in un vicolo malfamato in piena notte; i cuccioli de “La carica dei 101” rinchiusi tristemente in un canile. Questi sono solo alcuni degli scenari realizzati, dove prevalgono i temi della povertà, l’inquinamento, il razzismo e la crudeltà sugli animali. In pratica il mondo in cui viviamo oggi.

Tuttavia Jeff spiega che la sua idea non deriva dal voler disprezzare i famosi cartoni Disney, anzi l’artista si professa un appassionato dei grandi classici dell’animazione. I lavori di Unhappily ever after, rivolti a un pubblico adulto, sono un esercizio di immaginazione su come sarebbe andata se questi personaggi non fossero riusciti a sconfiggere il loro destino avverso.

La sirenetta

Lacaricadei101

Bella

Alice

Dumbo

Lilo e Stitch

 

Potete trovare tutte le altre creazioni qui.


Share via
Copy link